Si tiene oggi a Roma, nella Sede centrale della Società Dante Alighieri, l’evento “L’Italiano nel mondo che cambia”. L’iniziativa si inserisce nel percorso avviato nel 2014 con gli Stati Generali della Lingua italiana, la cui seconda edizione si è svolta a Firenze il 17 e 18 ottobre 2016.

Dopo l’introduzione di Andrea Riccardi, Presidente della Società Dante Alighieri, intervengono Mario Giro, Vice Ministro agli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, Rosa De Pasquale, Capo Dipartimento del MIUR, Claudio Marazzini, Presidente dell’Accademia della Crusca e Giancarlo Kessler, Ambasciatore di Svizzera in Italia.

Vincenzo De Luca, Direttore Generale per la Promozione del Sistema Paese del MAECI, illustra i nuovi dati sulla diffusione della lingua italiana nel mondo, oltre due milioni di studenti nell’anno accademico 2015-2016, facendo il punto sulle attività svolte e le iniziative che il Ministero intende lanciare in vista della prossima edizione degli Stati Generali, come un corso interattivo di italiano per studenti cinesi. Con l’occasione viene presentata la nuova versione inglese del Portale della Lingua Italiana.

A seguire, la prima tavola rotonda dedicata a “L’Italiano al cinema, l’italiano nel cinema” che intende approfondire il legame esistente tra la lingua italiana e il cinema, riprendendo il tema della XVII Settimana della Lingua italiana, che si svolge dal 16 al 22 ottobre sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica. Al dibattito partecipano Roberto Cicutto, Presidente dell’Istituto Luce Cinecittà, Francesco Rutelli, Presidente dell’ANICA, l’attore Fabrizio Gifuni, lo sceneggiatore Stefano Rulli e il regista svizzero Niccolò Castelli.

La mattinata prosegue con una discussione sul sistema della formazione e la diffusione della lingua italiana nei sistemi scolastici esteri, mettendo in evidenza le principali innovazioni introdotte dal Decreto legislativo n. 64 dell’aprile 2017. 

­